TESTO DEL PROGETTO ORIGINARIO

“YO TAMBIÉN QUIERO Y PUEDO ESTUDIAR”

(“anch’io voglio e posso studiare”)

PROGRAMMA DE BORSE DI STUDIO

PER GIOVANI IN SITUAZIONE DI POVERTÁ E RISCHIO DI HUAYCÁN

 

 

 

Comunidad Santo Espíritu

Comunitá del Pellegrino

ASPEm-Italia

 

2007-2009

Lima Este – Perù

 

 

 

 

  1. 1.     DATI GENERALI

1.1.      Organizzazione che eseguirà il progetto:

Comunitá Santo Spirito

Zona F, UCV 96, Lote 23

Huaycán, Ate, Lima

Tel: 0051-1-3579619

E-Mail: comunidadsantoespiritu@yahoo.es

 

 

 

1.2.      Localizzazione del progetto

Il progetto si realizzerá nella giurisdizione territoriale della Parrocchia San Andrés de Huaycán.

Huaycán é una Comunitá Urbana Autogestionaria sorta il 15 luglio del 1984 e ora abitata de 110.000 persone. Si localizza nella zona Est del Comune di Ate, in una valle che si apre alla destra della Carretera Central all’altezza del Km 17.

Altri insediamenti organizzati fanno parte della giurisdizione della Parrocchia San Andrés e sono ubicati alla destra della carretera central tra il Km 14 e 17: San Germán, Gloria, Pariachi I, II y III, Descanso, Villa Hermosa, Lucumo; altri insediamenti minori.

La popolazione della Parrocchia é stimata in 130.000.

 

  1. Huaycán si é formato nel 1984 con una presa di possesso del terreno da parte di 4000 famiglie secondo un progetto pianificato dalla Municipalitá di Lima in coordinamento con alcune organizzazioni sociali e politiche.
  2. Il 90 % della popolazione é di origine andina 70% di seconda generazione. Molte delle famiglie arrivarono a Lima fuggendo dalle zone in emergenza a causa della violenza politica che colpí il paese tra l’80 e il 2000 o mossi dalla necessitá economica. Alloggiati presso parenti in altre zone di Lima, si sono poi trasferite a Huaycán col sogno del terreno e della casa propria. Le famiglie arrivate piu tardi, tra il 90 e il 2002, si sono stabilite nelle zone alte, arrampicate sulle falde dei cerros in case precarie di cartone e legno: costituiscono la popolazione piu povera.
  3. Huaycán si caratterizza come citta dormitorio. La maggior parte della popolazione economicamente attiva si mobilizza cuotidianamente verso Vitarte (a 10 km), Sta Anita (17) La Molina (20) Lima centro (30) per svolgere lavori maggiormente di manovalanza e servizi.
  4.  Nella zona di Huaycán l’80% della popolazione vive sotto la soglia della povertá. La retribuzione minima vitale è di S/. 510 (la maggioranza guadagna meno), mentre la canasta basica familiare è stimata in S/. 1680. Il 50% della popolazione non gode dei servizi basici quali acqua, fogna, luce, ecc.
  5. La popolazione giovanile é la più significativa percentualmente rispetto agli altri gruppi etari. I giovani vivono in una cittá con livelli di violenza sempre più elevati, in cui i mezzi di comunicazione propongono uno stile di vita assolutamente irraggiungibile; le possibilità di accedere a studi superiori sono questi nulle – ogni anno circa 50.000 giovani postulano per l’ammissione a un’università pubblica e solo entreranno 4.000, e l’accesso a un istituto tecnologico o università privata esige costi economici altissimi fuori dalle possibilità di una famiglia povera. Huaycán solo possiede un Istituto Tecnologico Superiore pubblico. A 4 Km un Istituto  tecnologico professionale privato (Missionari Monfortani).
  6. Il non accesso a studi superiori limitá le possibilitá di accedere a posti di lavoro e professioni specializzate. Il 70 % dei giovani impiegati in una attivitá lavorativa si presta come manodopera non specializzata per un lavoro informale, temporale, senza contratto e senza benefici sociali. Gli orari di lavoro variano tra 10 e 14 ore giornaliere, 6 giorni per settimana.

 

 

1.3.      Responsabile del progetto:

Responsabilitá dell’esecuzione:

Comunidad Santo Espiritu

 

 

1.4.      Durata del progetto: 3 anni, agosto 2007 – Dicembre 2010

 

  1. 2.     PROPOSITO DEL PROGETTO

Offrire ad adolescenti e giovani di famiglie di scarse risorse economiche, desiderosi di continuare gli studi (formazione professionale e studi pre-universitari) delle borse di studio che coprano il 60% dei costi (fino a un max di € 300 per persona), richiedendo comunque un apporto dello stesso giovane e la responsabilità della famiglia.

  1. 3.     GIUSTIFICAZIONE

I principali problemi ai quali questo progetto cerca di dare risposta sono:

Vigenza del diritto all’educazione:

Nonostante le leggi garantiscano il diritto irristretto allo studio, gli adolescenti e giovani dei settori piu poveri si vedono esclusi non già per “scarse capacità” (peraltro esistenti in molti casi a causa del livello accademico dell’educazione pubblica nelle zone popolari periferiche) ma per le carenze economiche delle loro famiglie. Nella città di Huaycan praticamente la totalità dei giovani che frequentano studi superiori collaborano alle spese compiendo diversi tipi di lavori per lo piú saltuari e sottopagati; molti (50% circa) interrompono i loro stud per alcuni periodi per, lavorando, mettere insieme la somma necessaria per coprire le spese accademiche.

Sviluppo umano- processo di riparazione – Ricnciliazione:

La vigenza del diritto allo studio è uno dei fattori generatori di sviluppo umano, uguaglianza sociale e integrazione in un paese estremamente ingiusto e discriminatorio. Per questo i movimenti civici e le organizzazioni giovanili portano avanti la loro lotta politica.

Nel frattempo, con questo piccolo progetto di azione solidale possiamo rendere effettivo il diritto allo studio negato agli adolescenti e giovani della città di Huaycan, appartenenti alle famiglie piu povere e, tra queste,  a quelle che furono vittime della violenza politica negli anni 1980-2000 e/o dovettero fuggire rifugiandosi in questa zona periferica della grande Lima.

 

 

 

  1. 4.     POPOLAZIONE BENEFICIARIA

 

Beneficiari diretti:

60 giovani, in tre anni,  donne e uomini (16 a 25 anni), che vivono in Huaycán

 

Beneficiari indiretti:

–       Famiglie da cui provengono i giovani beneficiari

–       La popolazione delle zone, degli ambiti locali dove opereranno i giovani beneficiari con il loro impegno sociale

 

 

  1. 5.     OBIETTIVI DEL PROGETTO

5.1.      Obiettivo generale

  • Favorire l’accesso dei giovani di scarse risorse e figli/e di vittime de la violenza politica, residenti nella giurisdizione della parrocchia San Andrés di Huaycán, a gli studi superiori, con prioritá per gli indirizzi tecnici di corta o media durata e sviluppare con loro valori e impegno comunitario e sociale.

 

5.2.      Obiettivi specifici

  • Offrire orientamento vocazionale accademico e professionale ai giovani beneficiari.
  • Finanziare borse di studio per 60 giovani, uomini e donne, per indirizzi tecnici e/o di appoggio in studi pre-universitari.
  • Permettere la conclusione del processo educativo primario e secondario a giovani che hanno interrotto gli studi per lavoro o scarse risorse economiche.
  • Promovere il protagonismo, l’organizzazione e la corresponsabilitá dei giovani beneficiari coinvolgendol  nell’esecuzione e valutazione del progetto.
  • Sviluppare nei beneficiari la coscienza della loro responsabilitá comunitaria e impegno sociale. (Ad esempio: acompagnamento della popolazione infantile e adolescente nello sviluppo della loro educazione primaria e secondaria, cosí come le loro abilitá sociali.)

 

Metodologia e condizioni:

  1. Gli/le adolescenti e i/le giovani beneficiari/e saranno selezionati dal responsabile esecutore e dalla Comunitá Santo Spirito. Le organizzazioni di famiglie vittime della violenza politica, i gruppi giovanili della zona, dell’area di Dignitá Umana della parrocchia proporranno le/i candidate/i
  2. Una persona sarà incaricata dell’esecuzione del progetto e di accompagnare i giovani beneficiari/e in stretto coordinamento con le organizzazioni di base ed ecclesiali.
  3. Ai giovani si proporranno incontri di condivisione, di appoggio mutuo negli studi e la disponibilità a collaborare nel sostegno scolare in favore dei bambini delle zone dove i genitori si organizzino per richiedere questo tipo di servizio.
  4. Ogni giovane riceverà la borsa di studio per un anno (salvo eccezioni motivate)

 

5.3.      Risultati

  1. L’equipe del progetto elabora un “direttorio” delle istituzioni educative della zona, con i corsi e le carriere, la durata, i costi, i requisiti.
  2. Adolescenti e giovani ricevono un orientamento vocazionale
  3. Adolescenti e giovani hanno accesso a studi superiori tecnici e/o accademici
  4. I/le giovani beneficiari mantengono un coordinamento e sviluppano una coscienza sociale
  5. I/le giovani beneficiari svolgono un servizio sociale nella loro zona con bambini e adolescenti
  6. L’equipe del progetto accompagna i giovani beneficiari

 

 

  1. 6.     BILANCIO PREVENTIVO

 

Appoggio economico  a una persona co-responsabile dell’esecuzione del progetto in regime di semivolontariato (per un anno)

€    400

20 borse di studio(60% dei costi, fino a un max di € 300 per persona) per anno di accademia preparatoria o di istituto di studi tecnici superiori

max   € 4 000

Spese operativeConsultorio psicologico € 100

Indagine e contatti con i diversi centri educativi  € 100

Varie  € 100

€   300

TOTALE PER UN ANNO

€ 5.000,00

 

TOTALE  COSTO DEL PROGETTO PER 3 ANNI:   €  14 100